C’è tempo fino al 31 maggio 2022 per la riscossione delle borse di studio per l’anno scolastico 2020/2021, messe a bando dalla Regione Umbria a favore degli studenti iscritti agli istituti statali e paritari della scuola secondaria di secondo grado.

L’erogazione del contributo, fatta dal Ministero dell’Istruzione, avviene presso qualsiasi ufficio postale del territorio nazionale, e prevede che il beneficiario comunichi all’operatore di sportello di dovere incassare una borsa di studio erogata dal Ministero dell’Istruzione attraverso un “Bonifico domiciliato”. Nel caso di studente maggiorenne è sufficiente che il beneficiario si rechi all’ufficio postale munito di documento di identità in originale e codice fiscale.

Per gli studenti beneficiari minorenni, invece, a recarsi presso l’ufficio postale deve essere un genitore, o chi ne fa le veci, munito dei seguenti documenti:

  • un proprio documento di identità e il codice fiscale (entrambi in originale);
  • un documento di identità e il codice fiscale (entrambi in originale) dello studente beneficiario;
  • copia compilata della dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà da firmare esclusivamente davanti all’operatore dell’ufficio postale.

 

Torna su